Benefici della corteccia di quercia bianca

La maggior parte delle persone non si rende conto della storia medicinale illustrata dietro la quercia bianca – la sua corteccia è stata usata come rimedi erboristici per secoli e c’è un interesse rinnovato ora che la scienza moderna permette una migliore comprensione degli ingredienti attivi. La corteccia di quercia bianca contiene 15 – 20 per cento di tannini, che è responsabile di gran parte degli effetti benefici. Ma contiene anche ferro, potassio, vitamina B12 e altri nutrienti, che possono svolgere un ruolo nel trattamento di determinate condizioni. La sicurezza e l’efficacia della corteccia di quercia bianca non è stata dimostrata, quindi consultate il medico prima dell’uso.

Astringente interno

La corteccia di quercia bianca può essere arrostita, macinata e infusa in acqua calda e presa internamente come astringente. Nelle condizioni in cui si verificano sanguinamenti, scariche o altre secrezioni, l’astringente causerà le nave che portano il fluido a contratto fino al punto che il fluido non può più passare. Anche se questo arresta la perdita, non tratta il disturbo sottostante, quindi viene visto come un trattamento temporaneo dei sintomi invece che una cura del disturbo. La corteccia di quercia bianca è stata usata in questo modo per trattare la diarrea, i disturbi del naso, il flusso mestruale pesante e il vomito.

Diuretico

Quando viene preso internamente, la corteccia di quercia bianca funge da diuretico, sciacquando il liquido in eccesso dal corpo. Anche se questo era inizialmente solo un effetto collaterale, gli erboristi tradizionali hanno approfittato di questa proprietà per aiutare a scottare i calcoli renali e le infezioni della vescica aumentando la produzione urinaria. Si pensa che questa mobilitazione dei fluidi corporei può aiutare a ripristinare la funzione al fegato e ai reni, nonché alla chiara congestione mucosa. Ancora una volta, la corteccia di quercia bianca non tratta la condizione sottostante, ma può rendere temporaneamente più tollerabili i sintomi.

Antiparassitari / antibatterico

I tannini in corteccia di quercia bianca possono aiutare a scorrere i parassiti dal corpo quando presi internamente. Come parassicida e anthelmintica, uccide i vermi adulti, e la proprietà diuretica aiuta a disegnare il fluido per sciacquarli nello sgabello. I tannini hanno anche forti proprietà antisettiche che aiutano i batteri a permeare i tessuti, impedendo l’infezione da verificarsi o avanzare. Questa proprietà si combina con la proprietà diuretica per rendere la quercia bianca un trattamento tradizionalmente efficace per le infezioni della vescica.

Preparativi attuali

La stessa decozione di corteccia di quercia bianca che viene utilizzata internamente può anche essere usata topicamente come un lavaggio e un protettore della ferita. Aiuta a smettere di sanguinare e forma uno strato protettivo antisettico per consentire la guarigione in modo sicuro senza rischio di infezione. L’applicazione topica si estende ai lavaggi e alle emorroidi, entrambe le quali beneficiano anche delle proprietà antisettiche. Pasta proveniente da corteccia di quercia bianca, acqua e farina possono aiutare a estrarre le stinghe e le schegge di api a causa della natura astringente.