Comprendere l’attaccamento dei bambini alle coperte di sicurezza

I genitori spesso temono che l’attaccamento di un bambino alla sua coperta di sicurezza indica insicurezza o debolezza. Di conseguenza, i bambini sono talvolta traumatizzati quando vengono pressati per lasciar andare le coperte oi peluche prima di essere pronti. Secondo l’American Academy of Pediatrics, le coperte di sicurezza sono solo una parte naturale della crescita e alla fine sono state rinunciate.

Significato

Le coperte di sicurezza forniscono ai bambini un supporto emotivo e questo spiega la profondità del loro attaccamento a loro. Di solito la coperta di sicurezza o il morbido giocattolo ha un nome speciale e un bambino sarà assolutamente dedicato ad esso. I bambini hanno bisogno di questi elementi per sentirsi al sicuro, per resistere alla paura o al dolore e per gestire lontano dai loro genitori. Secondo l’American Academy of Pediatrics, la maggior parte dei bambini seleziona una coperta di sicurezza tra i 8 ei 12 mesi di età e rimane in piedi per diversi anni.

Identificazione

Le coperte di sicurezza sono spesso conosciute come oggetti di transizione, perché aiutano i bambini a passare dalla dipendenza all’indipendenza. Questi oggetti transitoriali lavorano soprattutto perché sono ricordi tattili di casa e si sentono coccolati. Le coperte di sicurezza personificano tutto ciò che è positivo e confortante nel mondo di un bambino – la sua stanza, il suo profumo. Il suo legame deriva dalla familiarità dell’oggetto, e il suo valore sta nella sua capacità di aiutare la sua propria.

Benefici

Alcuni bambini adottano una coperta di sicurezza per adattarsi ai cambiamenti emotivi causati dalla svezzamento. Lo svezzamento di un bambino è un evento emotivo per il bambino e per la madre, perché l’allattamento al seno è un’attività intima che nutre un legame molto forte tra madre e figlio. L’American Academy of Pediatrics suggerisce che una coperta di sicurezza può essere particolarmente utile quando incorporata nel rituale di un bambino.

teorie

Uno studio pubblicato nella rivista Cognition nel 2007 ha suggerito che un bambino può diventare attaccato alla sua coperta di sicurezza o giocattolo perché crede che abbia una proprietà o un’essenza inimitabili. I due principali ricercatori, il professor Bruce Hood dell’Università di Bristol e il dottor Paul Bloom di Yale, hanno disegnato paralleli tra il comportamento dei bambini con le coperte e il comportamento degli adulti con memorabilia – vale a dire la convinzione che certi oggetti sacri inanimati posseggano proprietà invisibili o contengono Qualche essenza dei loro proprietari originali.

fraintendimenti

Le coperte di sicurezza a volte favoriscono il succhiamento del pollice, che riguarda molti genitori. Tuttavia, secondo l’American Academy of Pediatrics, questa abitudine non è niente da preoccuparsi. Il succhietto del pollice, come le coperte di sicurezza, è un metodo normale e naturale che i bambini piccoli impiegano per calmarsi. L’allegato è temporaneo. Col tempo, i bambini rinunciano alle coperte di sicurezza mentre sviluppano altre tecniche di gestione dello stress.