La differenza tra il magnesio e il magnesio trisilicato

Il magnesio è un minerale che facilita la produzione di energia e regola il calcio, che lo rende un minerale vitale per il tuo cuore, i muscoli e i reni. Bassi livelli di magnesio causano agitazione, ansia e problemi di sonno. Il trisilicato di magnesio è un composto di magnesio che è stato usato come antiacido perché aiuta a alleviare i problemi causati dall’acido allo stomaco, secondo il sito web Patient.co.uk. Le due sostanze differiscono in vari modi, come potenziali interazioni e effetti collaterali.

Uso

Il modo in cui il magnesio è diverso dal trisilicato di magnesio è in uso. Gli integratori di magnesio sono tipicamente usati per alleviare la carenza di magnesio e l’ipertensione, osserva l’Università di Maryland Medical Center. Il magnesio è utile anche per alleviare l’aritmia e mantenere la salute del cuore. Il magnesio lavora con calcio e vitamina D per prevenire l’osteoporosi. Al contrario, il trisilicato di magnesio è comunemente usato nel trattamento di bruciori di stomaco, indigestione e disturbi dello stomaco, spiega Drugs.com.

Dosaggio e uso corretto

Gli integratori di magnesio variano tipicamente in dose in base all’età e al sesso. Adulti e maschi adolescenti hanno tipicamente bisogno tra 270 mg e 400 mg al giorno, note MayoClinic.com. Adulti e adolescenti hanno bisogno di circa 280 mg a 300 mg al giorno. Il dosaggio del magnesio varia anche in base all’uso determinato dal medico. Le compresse di magnesio non sono destinate ad essere masticate o risucchiate. Questo è notevolmente diverso da compresse di trisilicato di magnesio specificamente progettate per essere masticabili, Note di Drugs.com. I trisilicati di magnesio vengono presi con o senza cibo ma devono essere assunte due ore prima o dopo i farmaci beta-bloccanti per evitare interazioni avverse. Il trisilicato di magnesio è tipicamente impiegato solo quando necessario, mentre gli integratori di magnesio vengono trattati quotidianamente per integrare le esigenze del magnesio del corpo.

Effetti collaterali

Entrambe le sostanze condividono effetti collaterali come nausea e diarrea. Tuttavia, il sovradosaggio di magnesio causa la caduta della pressione sanguigna e riduce notevolmente la frequenza cardiaca, osserva l’Università di Maryland Medical Center. Altri effetti indesiderati associati al magnesio sono confusione, carenza di calcio e coma. Il trisilicato di magnesio causa tipicamente effetti collaterali come la stitichezza e la perdita di appetito.

Interazione potenziale

Il magnesio e il trisilicato di magnesio non devono essere usati con farmaci anticoagulanti come warfarin e chinidina a causa di interazioni avverse con questi farmaci. Gli integratori di magnesio compromettono l’assorbimento degli antibiotici come la tetraciclina e la nitrofurantoina, osserva le note dell’Università di Maryland Medical Center. Il magnesio aumenta anche il rischio di effetti negativi da farmaci a pressione sanguigna come vertigini e nausea. Il trisilicato di magnesio non deve essere preso con inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina, osserva Drugs.com. Consultare sempre il proprio medico prima di prendere qualsiasi medicinale o integratore per evitare potenziali effetti collaterali e interazioni.