La differenza tra lattosio e saccarosio

Il lattosio e il saccarosio sono entrambi tipi comuni di zucchero che caratterizzano notevolmente la tipica dieta americana. Anche se chimicamente simili in molti aspetti, il tuo corpo li digerisce in modo diverso, utilizzando diversi enzimi digestivi. Hanno anche fonti diverse nel cibo. È più comune per le persone di essere intollerante al lattosio, ma l’intolleranza al saccarosio è abbastanza rara.

Il lattosio è una specie di zucchero, che è un sottotipo di carboidrati, spiega il Dott. Reginald Garrett e Charles Grisham nel loro libro “Biochimica”. In particolare, il lattosio è un disaccharide, il che significa che è uno zucchero costituito da due unità di zucchero più piccole. Il glucosio e il galattosio, quando legati chimicamente insieme, formano lattosio. Quando digeri il lattosio nell’intestino tenue, lo interrompa in glucosio e galattosio. Il tuo intestino quindi assorbe autonomamente le unità zucchero più piccole.

Come il lattosio, il saccarosio è un disaccharide. È costituito dalle unità di zucchero più piccole di glucosio e fruttosio. Come per il lattosio, bisogna rompere il saccarosio nelle sue unità costitutive nell’intestino tenue prima dell’assorbimento: il tuo corpo non può assorbire direttamente il saccarosio. Una delle principali differenze tra il saccarosio e il lattosio per quanto è possibile rilevare è la dolcezza: il saccarosio è notevolmente più dolce. Il contenuto calorico degli zuccheri è identico, tuttavia, ciascuno fornisce 4 calorie per grammo.

Una grande differenza tra il lattosio e il saccarosio per quanto riguarda la digestione e l’elaborazione è che non è raro che gli individui siano intolleranti al lattosio, ma è abbastanza raro essere intolleranti al saccarosio. L’intolleranza al lattosio deriva da una incapacità di rompere il lattosio nei suoi componenti costituenti, è il risultato di una produzione di lattasi insufficiente, dove la lattasi è l’enzima usato per digerire il lattosio. La carenza di sucrasi produce l’intolleranza al saccarosio, dove la sucrasi è l’enzima che digerisce il saccarosio. Il sito web Genetics Home Reference, curato dai National Institutes of Health, rileva che la carenza di saccarasio è genetica e si verifica in meno di 0.0002 per cento della popolazione.

Un’altra grande differenza tra il saccarosio e il lattosio è che il lattosio cade in una categoria di zuccheri chiamati “zuccheri riducenti”, mentre il saccarosio non lo fa. Gli zuccheri riducenti possono partecipare a reazioni chimiche che gli zuccheri non riducenti non possono, come l’adesione a unità di zucchero supplementari per formare catene di carboidrati più lunghe. Anche se questo non influisce sul contenuto nutrizionale o sul valore di lattosio o saccarosio, è comunque una importante differenza chimica ed è uno dei modi in cui i chimisti testano un campione di zucchero per determinare la propria identità.

Chimica del lattosio

Chimica di saccarosio

Intolleranza

Altre differenze