Le differenze tra acido l-aspartico e acido d-aspartico

L’acido L-aspartico e l’acido D-aspartico sono spesso raggruppati sotto la stessa etichetta generica – l’acido aspartico – ma le forme di acido L e D sono strutturalmente diverse e ognuno riempie lavori specifici. L’acido L-aspartico è più abbondante nel tuo corpo, dove aiuta a sintetizzare le proteine ​​e disintossicare l’ammoniaca. L’acido D-aspartico esiste in piccole quantità negli adulti e influenza la funzione cerebrale e la produzione di ormoni.

Differenza strutturale

Anche se entrambe le forme di questo aminoacido sono fatte da componenti identici, gli atomi sono collegati in un modo che le rende specchio le immagini dell’altro. Entrambe le forme hanno un nucleo centrale, con un gruppo di atomi fissati al fianco. Come i pollici sulle mani, questi gruppi laterali sono collegati a fianchi opposti del gruppo di nucleo. Ciò crea una manovra sinistra e destra, che si riferisce al modo in cui la molecola piega la luce. L’acido L-aspartico piega la luce a sinistra, mentre l’acido D-aspartico si piega verso destra. Le forme di immagine a specchio determinano le funzioni dell’acido L e D-aspartico.

Ruoli dell’acido L-Aspartico

Tutti tranne uno degli aminoacidi hanno forme D e L, ma solo L-aminoacidi vengono utilizzati per produrre proteine, riporta la pagina di Biochimica Medica. Ciò significa che la produzione di proteine ​​è uno dei compiti riempiti dall’acido L-aspartico. È anche una parte essenziale di un processo nel tuo corpo chiamato ciclo di urea, che è una serie di reazioni chimiche che disintossicano l’ammoniaca. Come la maggior parte degli altri aminoacidi, l’acido aspartico può essere utilizzato per sintetizzare il glucosio per l’energia, ed è convertito in acido ossalacetico, che ha anche un ruolo nella produzione di energia.

Dazi dell’acido D-aspartico

L’acido D-aspartico funziona nei sistemi nervosi e riproduttivi. È principalmente presente nel cervello e nei testicoli, dove innesca il rilascio di ormoni, incluso l’ormone della crescita, e aiuta a regolare la sintesi del testosterone. Uno studio ha rilevato che i livelli di testosterone sono aumentati significativamente quando gli uomini hanno preso una dose giornaliera di acido D-aspartico supplementare per 12 giorni, secondo una relazione in “Biologia riproduttiva e endocrinologia” nell’ottobre 2009. Ma un altro studio pubblicato nell’edizione di ottobre 2013 Di “Nutrition Research” ha riferito che l’assunzione di acido D-aspartico non ha migliorato la resistenza muscolare negli uomini che partecipano alla formazione di resistenza.

Fonti e raccomandazioni

L’acido aspartico non è un aminoacido essenziale perché il tuo corpo può produrre entrambe le forme dalle proteine ​​che consumi. L’acido aspartico si trova nei cibi ad alto contenuto proteico come carni magre, pesce, uova e prodotti lattiero-caseari. Altre buone fonti includono fagioli, lenticchie, soia, crusca di riso, noci e lievito di birra. Sebbene non sia associato a effetti collaterali o tossici, non prendete alte dosi di amminoacidi per un lungo periodo di tempo senza consultare il proprio medico. Le donne in gravidanza o allattamento non devono assumere integratori di acido aspartico, raccomanda l’Università degli Utah.