Quali sono i pericoli del consumo di polvere di proteine?

I produttori pubblicizzano polveri proteiche come un modo conveniente per ottenere proteine ​​extra per aumentare la forma fisica. Questi integratori vengono commercializzati a tutti da mamme a bodybuilder. Ma la ricerca clinica recente ha sollevato alcune domande sulla sicurezza di ottenere proteine ​​extra da tali integratori. La maggior parte delle persone ottiene abbastanza proteine ​​dalla loro dieta, in modo da consumare proteine ​​extra può portare a potenziali effetti negativi per la salute. Inoltre, come gli altri integratori, la polvere proteica non viene controllata per la sicurezza dall’Amministrazione degli Stati Uniti per la Food and Drug Administration

Eccesso di perdita di calcio

Il calcio svolge un ruolo significativo nel mantenere le ossa forti e consumare proteine ​​extra può mettere a rischio la salute delle ossa. In uno studio pubblicato nel 2013 in “Comunicazioni di ricerca scientifica internazionale”, i ricercatori hanno esaminato l’effetto di varie assunzioni di proteine ​​- 47 grammi, 95 grammi e 142 grammi al giorno. Hanno trovato che ogni incremento incrementale di proteine ​​ha causato un aumento significativo del calcio perso attraverso l’urina, con conseguente perdita di calcio in eccesso. La tipica scoop di polvere di proteine ​​contiene 20-50 grammi di proteine ​​o più per servire.

Può danneggiare la funzionalità renale

I reni sono incaricati di filtrare i rifiuti e le tossine dal flusso sanguigno. In generale, un aumento dell’assunzione di proteine ​​aumenta il carico di lavoro sui reni. Nell’ambito del 2013 “International Scientific Research Notices”, i ricercatori hanno anche esaminato i pericoli potenziali di ottenere proteine ​​in eccesso dalla dieta o dagli integratori alimentari e hanno scoperto che nel lungo periodo potrebbero influire negativamente sulla funzione renale. Consumare elevate quantità di proteine ​​per un lungo periodo di tempo aumenta notevolmente il carico acido sui reni e aumenta il rischio di formazione di calcoli renali.

Contaminazione dei metalli pesanti

Consumer Reports ha testato 15 polveri e bevande proteiche per quattro metalli pesanti – arsenico, cadmio, piombo e mercurio. Mentre la maggior parte dei campioni testati conteneva basse quantità di metalli pesanti, alcuni esemplari contenevano quantità che superavano l’importo quotidiano considerato sicuro – quando consumavano più porzioni giornaliere. Ad esempio, il livello medio di piombo in tre porzioni di una polvere di proteine ​​era di 13,5 microgrammi, che è superiore al limite di 10 microgramma fissato dalla Farmacopea Usa, l’organizzazione che definisce gli standard per gli integratori alimentari.

Sicurezza della proteina

Il corpo ha bisogno di proteine ​​per funzionare correttamente, ma è possibile avere troppo di una buona cosa. È possibile evitare effetti negativi restando nell’ambito della gamma di aspirazione massima consigliata. Basandosi sulle prove di controllo del peso e sulle necessità del corpo, questo è il 25 per cento delle vostre calorie giornaliere, o 2 a 2,5 grammi per chilogrammo di peso corporeo, secondo uno studio pubblicato nell’edizione di aprile 2006 del “International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism “. Ciò si traduce in 136 a 170 grammi di proteine ​​al giorno per una persona da 150 libbre, da tutte le fonti – cibo e integratori.