Trapezio e dolore al collo

Il dolore al collo può essere il risultato di stretti trapezio muscoli, e il trapezio può spasmi a causa del dolore al collo. La muscolatura del trapezio è un triangolo invertito che inizia alla base del cranio, si estende sulle spalle e giù alla metà posteriore. Questi muscoli sono altamente suscettibili all’uso eccessivo. Sono i muscoli che anche spesso portano il peso del tuo stress. Esercizi di stretching, massaggio e terapia a punti trigger per il collo e le trappole possono aiutare a eliminare gli spasmi e la tenuta che provocano dolore.

Funzione

I muscoli trapezio aiutano con la funzione di rotazione del collo, flessione laterale e estensione. La tenuta nei muscoli può diminuire la gamma di movimento del collo. La diminuzione del movimento può influire negativamente sulla mobilità dei giunti cervicali. Una gamma limitata di movimento crea un aumento della tenuta dei tessuti molli, con un ciclo di spasmo che può risultare difficile da rompere.

Allungamento

Lo stretching è un modo efficace per alleviare la tensione muscolare del collo e del trapezio. È importante che questi tratti vengano eseguiti correttamente per evitare ulteriore irritazione del collo. Mettendo la tua mano dietro la schiena, stabilizzando la spalla. Allungare le trappole superiori appoggiando la testa verso la spalla opposta. Per aumentare questo tratto, toccare la parte superiore della testa con il braccio opposto e aiutare il tratto con un tiro dolce. Con la testa nella posizione di inclinazione laterale, mantenendo la faccia dritto, inclinare la testa in avanti per allungare la metà e il trapezio inferiore.

Massaggio

Il massaggio è vantaggioso per il rilassamento del tessuto così come un aumento del flusso sanguigno. Per massaggiare efficacemente le tue trappole, cominciate appoggiando la testa dal lato in cui lavorerai per creare un leggero tratto. Mettere le dita della mano e metterle sulla tua spalla, vicino al tuo collo, affrontando dietro di te. Creare una pressione verso il basso e scivolare le dita dal collo verso l’esterno della tua spalla. Per massaggiare le trappole metà e quelle inferiori si raggiungono sulla schiena con le punte delle dita rivolte verso il basso, lungo il bordo della colonna vertebrale. Lentamente tirare verso le spalle. Massaggiare le trappole superiori al collo collocando una mano su ogni lato del collo, le dita si affacciano l’un l’altro. Creare una pressione dolce, scivolare le mani verso le spalle.

Punto di trigger

Punti di trigger sono aree che possono essere direttamente stimolate, creando un rilassamento meccanico del tessuto muscolare. Utilizzando una palla da tennis o un oggetto simile, esercitate pressione sulla parte superiore di ogni spalla vicino al collo. Sdraiato sulla schiena con la palla da tennis sotto di voi, puoi applicare la pressione usando il peso corporeo alla coppia di punti di trigger situati tra la spalla e la spina dorsale. Spostare la palla verso il basso e più vicino alla spina dorsale, alla punta del triangolo trapezio, per l’ultima coppia di punti di trigger. Quando si applica la pressione, assicurarsi di stare al fianco della spina stessa. Puoi usare il dolore come indicatore della posizione corretta poiché i punti di innesco sono spesso teneri.

modalità

Il ghiaccio e il caldo sono entrambi metodi che possono essere usati per ridurre la tenuta e il dolore nella zona del collo e le trappole. Il ghiaccio può essere usato in qualsiasi momento in quanto restringe i vasi sanguigni creando una riduzione del gonfiore o dell’infiammazione. Riduce efficacemente lo spasmo, contribuendo a rompere il ciclo del dolore-spasmo che può verificarsi. Dopo l’esercizio o l’attività, il ghiaccio aiuta a diminuire l’irritazione. Il calore deve essere evitato per le prime 24 a 48 ore se si è verificato un danno effettivo, in quanto apre i vasi sanguigni e aumenta il flusso sanguigno. Ciò può aumentare il gonfiore e l’irritazione, impedendo il processo di guarigione. L’applicazione di calore prima dell’esercizio o dell’attività consente il rilassamento e il riscaldamento dei muscoli, consentendo un buon tratto. Il calore umido penetra più a fondo del calore secco, quindi è spesso il metodo preferito di applicazione del calore.